GAETANO LIGUORI TRIO ORE 21,00

27 ottobre 2012

Gaetano Liguori, diplomato in pianoforte e in Composizione Elettronica al Conservatorio "G.Verdi" di Milano, si è presto affermato come leader dell’Idea Trio, con il quale ha fatto più di tremila concerti in tutta Italia, raggiungendo, con la sua musica, le più svariate realtà, suonando in piazze, festival, fabbriche, scuole, teatri e centri sociali. Nel 1978 ha ottenuto il Premio della Critica Discografica per il suo disco, in duo con suo padre il batterista Lino Liguori.
Ha partecipato ad una delle prime formazioni di free-jazz italiani, il Gruppo Contemporaneo, e sul fronte della sperimentazione musicale ha operato con Angelo Paccagnini. Ha inoltre diretto varie ensemble, tra cui la “Collective Orchestra”, ed altre numerose formazioni con i migliori talenti del jazz italiano, da Massimo Urbani, Enrico Rava, Guido Mazzon, Carlo Actis Dato ed europei, come Paul Rutherford e Martin Mayes. Vanta partecipazioni a seminari e laboratori jazz con musicisti come Steve Lacy, Roswell Rudd, Don Cherry, e Lester Bowie. Ha tenuto tournée in Germania, Francia, Svizzera, Portogallo, Cuba (Festival Internazionale della Gioventù) ed è stato
Negli anni ‘80 ha fondato l’etichetta discografica “Bull Records”.
È molto attivo nella composizione musicale di colonne sonore, per teatro, cinema, radio e balletto, ed ha collaborato, fra gli altri, con il Premio Nobel Dario Fo. E’ stato direttore artistico di varie rassegne, tra cui “Manhattan Sound” presso Palazzo Reale, a Milano, e ha partecipato all’organizzazione del MantovaMusicaFestival. E’ docente di pianoforte al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, dove tiene anche dei seminari nel “Laboratorio di Improvvisazione”. Insegna Storia del Jazz all’università Unitre di Milano ed è titolare di una Master Class presso l’Università “L. Bocconi” di Milano. E’ autore dei libri, con Guido Michelone “Una storia del Jazz”, Christian Marinotti ed., Milano, 1999, e con Claudio Sessa, “Un pianoforte contro”, Selene Libri, Milano, Libri, 2003. Ha registrato più di trenta tra dischi e CD, gli ultimi dal titolo “Il Comandante”, per le edizioni musicali “Il Manifesto”, 2003, “L’anima di un uomo”, per la Splasc(H), 2004, “Mantova Musica Festival Jazz”, 2005 e “Noi credevamo (e crediamo ancora)” edito dalla rinata BULL Records nel 2011, contenente anche registrazioni inedite del 1972.
Per il concerto in Filanda sarà accompagnato da ROBERTO DEL PIANO al basso elettrico, con lui dall’inizi della carriera e da MASSIMO PINTORI alla batteria.
INGRESSO RISERVATO AI SOCI € 7,00 Tessera associativa € 5,00